Cerca
  • Eleonora Montanari

La "mia" settimana della moda


MFShow, Cibeles – ovvero Mercedes Benz Fashion Week Madrid – e Samsung Ego. Quest’anno ho avuto la fortuna di poter fare un piccolo “assaggio” di tutte e tre le principali passerelle madrilene.

La MFShow è tornata, con questa edizione settembrina, alle origini: il Museo de Traje di Madrid.

La mia settimana della moda è iniziata con la sfilata di SOLOiO.

La sfilata si è svolta sotto una tenda ben allestita e fortunatamente dotata di ventilatori – a Madrid nel mese di settembre il caldo può essere ancora piuttosto intenso. L’unica cosa che non ho del tutto compreso è la presenza di una sola gradinata di posti a sedere, che ha ridotto notevolmente la possibilità di assistere alle sfilate (di fatto non sono riuscita ad ottenere il pass per le sfilate della MFShow Woman proprio a causa del numero di posti limitato).

Con la collezione Campamento lo staff creativo di SOLOiO, con Natalia Ferviú come direttrice artistica, si è ispirato all’adolescenza, a quel momento a metà strada tra tenerezza e ribellione, e in particolare a quell’estate che, improvvisamente, cambia la vita. Un’estate che è iniziatica, che rappresenta il passaggio dall’adolescenza alla vita adulta.

Facendo onore al titolo della collezione, la sfilata si è aperta con un gruppetto di boy scout, che ha sfilato in formazione compatta lungo la passerella.

Il mio viaggio fashion è proseguito passando direttamente alla Mercedes Benz Fashion Week… e direi quindi che non mi posso lamentare.

Dal campeggio tutto maschile di SOLOiO mi sono tuffata nelle quattro stagioni di Andrés Sardá.

La sfilata è iniziata con una magnifica Rossy de Palma. La chica Almodóvar ha aperto le danze in modo teatrale e divertente.

La primavera, con fiori, colori vivaci, ricami e cristalli ha lasciato spazio all’estate, con tessuti in rete e righe marinare, per passare all’autunno, con tonalità che hanno spaziato dal verde al rosa vintage e dettagli organici. La sfilata è terminata con la stagione fredda per eccellenza, l’inverno, che per Sardá è invece festivo e gioioso. Le modelle, con graziosi fiocchi rossi, si sono trasformate in regali, e con un esagerato fiocco fucsia, Rossy de Palma ha chiuso questa impeccabile sfilata.

Infine, è arrivato il momento delle nuove proposte con la Samsung EGO.

La sfilata di Euphemio Fernández è stata introdotta da immagini emotive accompagnate dai versi della Balada a la muerte, poesia scritta dal nonno dello stilista, ritrovata sul retro di una vecchia foto. E la morte, da un punto di vista poetico e sentimentale, ha ispirato la collezione.

Manifiesto è una collezione dall’estetica unisex, con silhouette ispirate agli anni Quaranta e Cinquanta rivisitate in chiave attuale, giochi di volume, tessuti trattati, lattice e paraffina, per un effetto cerato, e print che sono un mix di colore e poesie scritte a mano. Un manifesto di idee e sentimenti.

Tre passerelle molto diverse, tre sfilate differenti e uniche. Spero sinceramente di poter fare il bis nell'anno nuovo!

#settimanadellamoda #Madrid #MFShow #MBFWM2016 #MercedesBenzFashionWeek #SamsungEgo #soloio #AndrésSardá #RossydePalma #lingerie #beachwear #EuphemioFernández #madridesmoda #creadoresdemoda #fashionweek #fashion #moda

51 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Flora

© 2023 por Secretos de Armario. Creado con Wix.com

  • b-facebook
  • Twitter Round
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now